e2581b46-210e-4b37-9739-59951ce27652.jpeg33c72be0-1b23-461f-969c-8bd2fe5a1653.jpeg9ed2d7dc-240b-4c7f-a866-17617a2e2e47.jpeg5d0bdceb-6008-4de2-ba1c-67ab2c46d3cd.jpegc9e4f46a-f781-4e21-8971-059851a35595.jpegf5a0f253-1b51-4471-8858-1266a4107891.jpegf8a80cef-481c-418e-9652-80f67da776cd.jpeg94375e43-f0e7-40bb-8b1a-6f3c5cf9db2e.jpege361ba25-3964-4974-a104-8d12183e305d.jpegccc67872-74c2-42c1-bfdf-f8a7efd0fc2c.jpeg654a962c-8e4d-449a-922d-e6eaa373c390.jpege502a103-9f98-4179-a795-220cbd86a0e3.jpeg6d0c0b36-549b-4b8e-9941-570d26df0141.jpeg2b723149-1d70-49cf-a3f3-6cc588ba07ac.jpeg

 Gemuriash

Ametista

L’ametista è uno dei cristalli maggiormente associati alla spiritualità fin dall’antichità ed è uno dei cristalli di purificazione e protezione più utilizzati. 

Il Viola dell’Ametista dona a questo cristallo un grande potere di trasmutazione ovvero di qualificazione e trasformazione delle energie negative in positive, grazie alla sua azione di innalzamento della frequenza e delle vibrazioni.  Il suo effetto è proprio quello di elevarci verso gli stati di coscienza superiori e questo cristallo è infatti associato prevalentemente al sesto e settimo chakra e ai rispettivi corpi sottili. L’ametista ha la proprietà di pulire il nostro campo aurico dalle energie negative, dagli attaccamenti e facilita la creazione di uno scudo di energia trasmutatrice intorno a noi. Per chi lavora energeticamente con la Fiamma Viola, l’ametista è un ottimo alleato e amplificatore della stessa. 

 

L’ametista contribuisce al riequilibrio delle proprie energie e a stimolare un senso di benessere generalizzato; stimola i sensi superiori, la visione interiore, l’ascolto della nostra coscienza, diventando quindi una valida compagna per la nostra meditazione, oltre che per sessioni di cristallo terapia; messa sotto il cuscino dove si dorme, stimola l’esperienza del sogno lucido e il ricordo dello stesso al risveglio. Associata con il quarzo rosa è un ottimo rimedio per l’insonnia. È un ottimo rimedio per ottenere chiarezza mentale, dissipando la confusione e aiutando nel rilascio delle tensioni, soprattutto alla testa; per questo motivo, dona sollievo in stati di emicrania e mal di testa. Il colore viola nell’antichità veniva associato anche alle sue capacità di alleviare i postumi dell’alcol ed è infatti un cristallo utile nei percorsi di lavoro sulle proprie dipendenze. In generale aiuta a riconoscere gli stati emotivi che portano a comportamenti e modelli di pensiero non sani, aiutandoci a prendere responsabilità delle nostre azioni. A livello spirituale l’aspetto più importante di questo cristallo è il desiderio di riconnessione al proprio spirito che suscita in noi, suscitando sentimenti di armonia e amore. 

 

Utilizzare l’Ametista in Geodi e druse nella propria abitazione e nei luoghi di lavoro  è sicuramente molto consigliato a chi ama i cristalli; negli ambienti dove sono presenti, la sensazione é quella di essere in una bolla di luce e di essere schermati da interferenze e influssi disarmonici; l’energia dell’ambiente che si viene a creare ci fa sentire ‘in grazia di Dio’, stimolando le nostre doti più elevate. 

A differenza di altri cristalli, che accumulano le energie disarmoniche e che vanno ripuliti periodicamente, l’Ametista non va ripulita, proprio per le sue caratteristiche di trasmutazione; collocare altri cristalli o oggetti metallici (che trattengono molte energie disarmoniche) sulla druse o nel geode, li scarica dalle energie pesanti, ridando vitalità al cristallo, che usufruisce di un reset e che può essere quindi riprogrammato e utilizzato nuovamente.

 

Aharon mur

Drusa Ametista
Ametista
Ametista burattata
Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder