image-644image-268.jpegimage-37.jpegimage-506.jpegimage-330.jpegimage-192.jpegimage-671.jpegimage-227.jpegimage-974.jpegimage-58.jpegimage-776.jpegimage-490.jpegimage-784.jpegimage-316image-1image-968image-652.jpegimage-358.jpegimage-902.jpegimage-352.jpeg
image-304.jpeg

Ematite

“L’ematite è la più efficace di tutte le pietre per radicarsi nel proprio corpo fisico e nell’esperienza della materia.

Essa può contrastare la confusione aiutando a proseguire nel cammino con azioni utili.

Può essere utilizzata per bilanciare il campo aurico e allineare i chakra; porta giù le energie attraverso i meridiani fino al primo chakra. 

La manifestazione è uno dei problemi più comuni tra le persone che intraprendono un percorso spirituale; molti non realizzano che non é sufficiente viaggiare nei reami più elevati e ricercare stati di espansione di coscienza. Un obiettivo, forse il principale, è quello di portare le energie dei reami eterici qui nel piano fisico. 

L’ematite, pietra di radicamento, è un ideale alleato per questo lavoro. 

Portare l’ematite con se ogni giorno o indossarla, aiuta a trasformare una fantasia in una vera visione, unendo lo spirito al mondo materiale.”

 

Questo è quanto sostiene Robert Simmons rispetto all’Ematite.

Faccio riferimento ai suoi testi in quanto in sogno le mie guide mi hanno detto di farlo (non lo conoscevo e i suoi testi sono solo in inglese).

Spesso chi fa percorsi spirituali ricerca visioni e spesso nel farlo si “appoggia” alla propria mente e fantasia... ma le visioni e rivelazioni dello spirito hanno tratti, forme e manifestazioni molto diverse. Spesso chi fa percorsi spirituali si concentra a ricercare esperienze elevate, ad espandere i chakras superiori ma alcuni degli effetti più comuni sono la confusione, la frustrazione, la non comprensione. Se immettiamo energia in abbondanza nei chakra superiori ma non prepariamo quelli inferiori, sarà difficile portare a coscienza su questo piano le informazioni che tanto abbiamo ricercato. 

 

Il primo chakra come dico spesso è la Casa dello Spirito e dobbiamo fare in modo che la casa sia spaziosa e pulita per poter accogliere dall’alto lo Spirito e portarlo qui, nella nostra casa. 

Tra tutti i cristalli e le pietre di radicamento, le migliori per farlo sono l’ematite, la shungite e il quarzo Morione, ciascuna con le proprie peculiarità e specificità. Shungite ed ematite sono un’ottima combinazione da portare insieme, perché la shungite lavorando sul respiro e facilitando l’assimilazione del PRANA, con l’azione radicante dell’ematite rappresentano una squadra perfetta; il Morione è più indicato per la meditazione e per sessioni di cristalloterapia. 

Mentre lavoriamo sul radicamento dello spirito, parallelamente possiamo utilizzare cristalli che ci aiutano ad andare in alto a “contattare” lo spirito; da una parte andiamo in alto a “prendere” le frequenze più elevate, dall’altro le portiamo giù nella casa dello Spirito. Il nostro Albero deve essere sempre in equilibrio, rami e radici, come sopra cosi sotto, come sotto cosi sopra.

 

Aharon Mur

image-868.jpeg
image-781.jpeg
Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder