e2581b46-210e-4b37-9739-59951ce27652.jpeg33c72be0-1b23-461f-969c-8bd2fe5a1653.jpeg9ed2d7dc-240b-4c7f-a866-17617a2e2e47.jpeg5d0bdceb-6008-4de2-ba1c-67ab2c46d3cd.jpegc9e4f46a-f781-4e21-8971-059851a35595.jpegf5a0f253-1b51-4471-8858-1266a4107891.jpegf8a80cef-481c-418e-9652-80f67da776cd.jpeg94375e43-f0e7-40bb-8b1a-6f3c5cf9db2e.jpege361ba25-3964-4974-a104-8d12183e305d.jpegccc67872-74c2-42c1-bfdf-f8a7efd0fc2c.jpeg654a962c-8e4d-449a-922d-e6eaa373c390.jpege502a103-9f98-4179-a795-220cbd86a0e3.jpeg6d0c0b36-549b-4b8e-9941-570d26df0141.jpeg2b723149-1d70-49cf-a3f3-6cc588ba07ac.jpeg

 Gemuriash

Cartoleria / Stampe Albero della Vita,kabbalah

NewCondition 1.00
In Stock

Albero della Vita o Kabbalah stampato su cartoncino e pastificato. Misura 28 X 15 cm.

L'Albero della Vita, o Kabbalah, è una mappa cabalistica della coscienza, un simbolo geometrico dell'universo completo, composto da dieci sfere, chiamate Sephiroth, e 22 percorsi di collegamento. È una rappresentazione schematica dei trentadue sentieri della saggezza, che si riferiscono al numero di volte in cui il nome di Dio è stato trovato nella Genesi.
I Kabbalisti compresero che i misteri della vita non potevano essere dimostrati e per questo svilupparono, attraverso la combinazione di molti elementi della religione e della matematica, i percorsi cabalistici il cui ausilio per la comprensione è conoscere se stessi e le leggi e le forze dell'Universo . La visione micro e macrocosmica dell'esistenza.
La parola Kabbalah significa "ricevere"e il nucleo di questo insegnamento si basa sul fatto che il mondo spirituale e quello fisico non sono isolati l'uno dall'altro, ma strettamente collegati. Grazie al suo alto desiderio di ricevere, l'umanità rappresenta non solo il ponte tra questi due mondi, ma porta anche il potenziale per realizzare la loro unificazione.
L'Albero è un modello del modello del mondo intero, un modello dell'Universo che porta dentro il proprio sistema di regole e leggi. Questa antica mappa ci insegna che ci sono quattro livelli o dimensioni della realtà: Atziluth , il mondo dell'Emanazione, Briah , il mondo della Creazione, Yetzirath , il mondo della Formazione e Assiah, il mondo dell'Azione. Tutti questi livelli contengono la stessa essenza, anche se espressa con una qualità diversa.
Ciò significa che tutte le cose e gli avvenimenti a un livello non solo vengono copiati in quello sottostante, ma devono anche avere una controparte nei mondi superiori. L'affermazione cabalistica "Come in alto, così in basso" mette in evidenza il concetto che tutto ciò che vediamo in questo mondo è solo un riflesso di qualcosa che si verifica al di là dei fenomeni esteriori.

"In trentadue misteriosi sentieri di Saggezza il Signore ha scritto...
Ha creato il Suo Universo con le tre forme di espressione:
Numeri, Lettere, Parole.
Dieci Sephirot ineffabili e ventidue lettere basali"
- Sepher Yetzirah

Secondo l'insegnamento cabalistico, la creazione è avvenuta a causa di un ritiro della Luce del Creatore. Dio manifestò le Sephirot che sono una sequenza di dieci campi energetici che ci proteggono dalla piena intensità della Sua Luce. Ogni Sephirah ha qualità, proprietà e lezioni distintive da assorbire e padroneggiare. Le dieci Sephirot sono la manifestazione di stati di coscienza e agiscono come trasformatori mentre lavoriamo con loro.
I ventidue Sentieri sono legati alle lettere dell'alfabeto ebraico, 22 Strade Reali che portano da un centro energetico archetipico (sfera o Sephirah) a un altro. Il buon andamento di uno qualsiasi di questi percorsi richiede l'armoniosa fusione delle forze rappresentate dalle due sfere che unisce. Dodici di questi percorsi corrispondono ai 12 segni zodiacali e gli altri 10 rappresentano i corpi celesti, i pianeti, che viaggiano attraverso i segni. Lavorare con tutti i trentadue Sentieri della Saggezza dell'Albero della Vita è rappresentativo del viaggio che percorriamo nella vita, un viaggio non solo per comprendere noi stessi ma anche qualsiasi altro processo - energetico, emotivo, mentale - che fa parte di noi.
Ogni linea (o percorso) si riferisce a una diversa Carta dei Tarocchi degli Arcani Maggiori, nota anche come carte Karmic o Trump, mentre nelle Sfere o Sephirot, troviamo gli Arcani Minori relativi ai quattro mondi.
Il viaggio lungo l'Albero è molto profondo perché ci insegna come possiamo trasformare le diverse esperienze di vita in opportunità per arricchire la nostra vita e la nostra anima. I saggi della Kabbalah ci dicono che ci siamo incarnati nel tempo e nello spazio specifici che potrebbero darci la migliore possibilità di essere il meglio che possiamo essere.
Secondo l'insegnamento dell'Albero della Vita, ci riuniamo effettivamente con la Luce quando emuliamo la sua natura di condivisione e diventiamo il collegamento tra il mondo fisico e spirituale superiore. Condividere significa ricevere perché quando iniziamo a condividere, anche se potremmo avere l'impressione di rinunciare a qualcosa, creiamo un flusso di energia dal mondo spirituale che ci riempie e attiriamo le infinite benedizioni della Luce. Ci insegna a trasformare il dare e il ricevere in una causa piuttosto che nell'effetto delle nostre scelte di vita. Non possiamo ricevere la Luce se non iniziamo a condividere quella Luce.
La Kabbalah è una guida pratica per portare unità e completamento nella nostra vita; fornisce il ponte per connetterci alla parte nascosta di noi stessi. Migliorando sia le qualità della nostra vita quotidiana che il potenziale della nostra anima, ci porta a un nuovo livello di coscienza per risvegliare il nostro potenziale.

albero-della-vita-kabbalah
Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder