e2581b46-210e-4b37-9739-59951ce27652.jpeg9ed2d7dc-240b-4c7f-a866-17617a2e2e47.jpegimg_4152.jpegimg_4150.jpegimg_4148.jpegimg_4146.jpegimg_4144.jpegimg_4142.jpeg

Gemuriash

Tutti i contenuti firmati sono di proprietà di Francesco D'Arrigo alias Aharon Mur e che è assolutamente vietata la condivisione se non citando la fonte: Francesco D'Arrigo di Gemuriash.it

Il simbolismo del 2024

2024-01-08 02:16

Aharon Mur

Simbolismo, Drago, anno, cina, 2024,

Il simbolismo del 2024

Benritrovati in questo nuovo anno clienti e lettori di Gemuriash.Siamo usciti dalle festività e stiamo riprendendo le nostre consuete...

Benritrovati in questo nuovo anno clienti e lettori di Gemuriash.

Siamo usciti dalle festività e stiamo riprendendo le nostre consuete attività, con speranze e obiettivi diversi per ciascuno ma sicuramente accomunati dal desiderio di manifestare benessere, prosperità, pace e amore per lo più. 

Personalmente ho augurato ai miei cari e ai miei amici il nuovo anno con una parola chiave, che a mio avviso sintetizza la caratteristica e qualità che dovremmo esprimere nel breve e medio periodo, sicuramente fino all’estate…. Il Coraggio: coraggio di affrontare sfide individuali ma anche collettive che coinvolgeranno il pianeta, il coraggio di essere chi veramente siamo, liberi dai condizionamenti imposti dalla società, il coraggio di dar voce alla propria voce e di manifestare i nostri reali desideri e non solo quelli attinenti alla sfera del bisogno… ma soprattutto il coraggio che si tira fuori nei momenti in cui ci vengono a mancare i nostri solidi riferimenti e si deve attingere a risorse mai utilizzate o che addirittura non sapevamo di avere… il coraggio di accettare di morire per risorgere.

Questo è stato ed è il mio sentire sia nel fine anno che in questo principio.

Andando a guardare cosa ci suggerisce la simbologia legata a questo nuovo anno, mi soffermo su due elementi: il numero 8, risultato della somma dei numeri 2,0,2,4, e il Drago Verde di Legno, animale che rappresenta l’anno secondo il calendario cinese (che si basa sui cicli lunari).

Iniziamo dal numero 8, che abitualmente viene collegato all’abbondanza e alla prosperità, alla potenzialità di raggiungere completezza ed equilibrio, sia sul piano materiale che spirituale. L’8 viene anche collegato al simbolo dell’infinito (un 8 in orizzontale) e infatti questo numero ci mette in contatto con la potenzialità di raggiungere la completezza, che possiamo intendere come l’unione di materia e spirito, il finito con l’infinito; per realizzare questa dimensione, questo numero ci parla anche di Karma, di sfide evolutive attraverso le quali morire e rinascere con spirito rinnovato.

L’8 ci parla anche della forza necessaria per affrontare tutto questo e io aggiungo che di fronte a sfide evolutive, attingere al coraggio diventa necessità… la tendenza a voler rimanere nelle zone di comfort, in questi momenti da sicurezza diventa lasciarsi travolgere.

Passando alla simbologia del Drago Verde di Legno del calendario cinese. Il Drago in tutte le culture, con le dovute differenziazioni, viene sempre associato principalmente alla forza, al coraggio, alla fortuna, all’abbondanza e alla prosperità; già questo di per sé mi porta a dire che c’è coerenza di messaggio rispetto al numero 8 e rispetto al mio sentire; il drago però è di colore verde, colore sì associato alla fortuna ma anche alla Guarigione e alla Rinascita… il Drago è spesso ritratto e rappresentato come guardiano di un tesoro prezioso… bene, per superare il guardiano e poter ottenere il tesoro, è necessario guarire ciò che ci fa soccombere innanzi al drago, ci servono il coraggio e la forza per affrontarlo e vincere per godere dell’ agognato e ricercato tesoro, sia che si tratti di un tesoro materiale che spirituale.

Il Drago però è di Legno e anche in questo caso troviamo conferma del messaggio di fondo; il legno negli elementi della medicina cinese rappresenta la rinascita, la nuova vita che nasce, l’erba che cresce, la nostra capacità di rinnovarci, di accedere ad una nuova primavera; le emozioni che ostacolano questa rinascita possono essere la rabbia e l’ira mentre ciò che può favorire la rinascita è la cooperazione con gli altri, una socialità sana e di costruzione condivisa… per cui Coraggio si ma… non facciamo tutto da soli, facciamolo insieme alle anime che sentiamo affini e positive nella nostra vita e soprattutto… con il Divino!

I Cristalli che suggerisco per affrontare questo nuovo anno sono sicuramente l’occhio di tigre in primis, in associazione con la Giada Verde. 

Buona rinascita e buon anno!

img_3845.jpeg